Certosa di Trisulti - Collepardo

Il Polo museale del Lazio ha sotto la sua gestione ben 43 musei distribuiti sul territorio regionale, tra cui importanti Siti della cultura, come la Certosa di Trisulti, dichiarato monumento nazionale con la creazione dello Stato italiano. Le origini dell’Abbazia, fondata nell’anno 1204 da Innocenzo III, su precedente Monastero Benedettino della fine del X secolo,

L’intervento realizzato con donazioni Art Bonus riguarda il restauro della pregevole Sala capitolare, un ambiente completamente decorato, sulle cui pareti si ammiravano otto quadri dedicati al soggetto della Maddalena, probabile opera di Giacomo Manico, e del prezioso pavimento ad intarsio sul fondo di noce scuro. La Sala, per il suo pessimo stato di conservazione, era ormai chiusa da anni, sottraendo alla visione e alla pubblica fruibilità uno degli ambienti più prestigiosi del complesso monastico.

Il restauro riguarda le superfici decorate della volta e delle quattro pareti dell’ambiente, comportanti oltre al normale protocollo di intervento (consolidamenti provvisori della superficie pittorica, pulitura, reintegrazioni pittoriche, trattamento lacune, protezione superficiale delle superfici) anche un progetto di riqualificazione dell’apparato decorativo lacunoso e molto danneggiato.

 

Restauro e musealizzazione Certosa di Trisulti

Polo Museale Del Lazio

B.S. HOLDING S.p.A.
ECO LIRI S.p.A.
Sama Marketing e Produzione S.r.l.
ANCE Frosinone
Banca Popolare del Frusinate
RAINBOX Sas di Susanna Iamunno & C.
AUT.TI PIGLIACELLI S.p.A.

DETTAGLI DEL PROGETTO
adminCertosa di Trisulti – Collepardo